Orario di apertura: Lunedì al Sabato – dalle 9 alle 20

Dove siamo

Viale Trento e Trieste 34
Campello sul Clitunno

Contatto rapido

+39 0743 275739

Tutta la verità sulla ortodonzia intercettiva
1535556630

Avendo a che fare con molti bambini ho il piacere di rispondere alle numerose domande che mi fanno i genitori. Ancora oggi molti di loro mi riferiscono leggende metropolitane sugli apparecchi, dalla più comune, del tipo “bisogna aspettare che cadano tutti i denti prima di mettere l’apparecchio” al “è meglio aspettare, più tardi mette l’apparecchio e più tardi soffre”.

Facciamo un po’ di chiarezza. L’ortodonzia intercettiva è un’arma di prevenzione per la salute orale dei nostri figli. Erroneamente si pensa che si tratti solamente di un trattamento estetico ma non c’è nulla di più sbagliato.

L’ortodonzia dei bambini è definita intercettiva perché intercetta e affronta problemi di tipo ortopedico cioè osseo e permette di intervenire su problemi di crescita scheletrica, pertanto si può e si deve eseguire anche sui denti da latte.

Molto spesso faccio questo esempio: se vostro figlio avesse problemi di schiena non lo portereste da un ortopedico specialista per impedire che il problema diventi strutturale? Ebbene si, anche per la bocca esistono veri e propri trattamenti di ortopedia che lavorano in maniera mirata sull’osso. 

Dopo tanti anni di esperienza e migliaia di casi eseguiti con successo posso dire che queste terapie sono le mie preferite e soprattutto quelle che mi danno maggiore soddisfazione. 

Lavorare sulla crescita scheletrica e di conseguenza, anche su patologie di natura muscolo-scheletrica mi permette di modificare letteralmente il viso dei vostri figli. Sabato ho ricevuto il più grande complimento da una paziente di Perugia: “Dottoressa le bocche che fa ai bambini si riconoscono, lei ci mette la firma!” .

Lavorare in anticipo su problemi quali malocclusioni e morso profondo impedisce che si consolidino problemi di anomalie di sviluppo delle ossa mascellari.

Il lavoro che svolgo è di tipo ortopedico / funzionale perché va ad intercettare pericolose abitudini viziate ed in questo è molto importante la collaborazione con la logopedista, servizio che offriamo direttamente presso il nostro Centro.

Quindi, quando intervenire? A quale età? Il timing giusto ovvero il momento opportuno per dare la massima efficacia ed efficienza della terapia si basa su importanti studi come il tracciato cefalometrico o sullo stadio di sviluppo delle vertebre cervicali, il trattamento può iniziare tra i 5 e i 9 anni. 

Molto importante sarà la previsione di crescita e il picco di crescita. Situazioni molto urgenti saranno i morsi crociati, palati stretti, mandibole deviate, morsi aperti, 3 classi scheletriche che se non intercettate si potranno poi risolvere soltanto da adulti con la chirurgia. Nel prossimo articolo vi parlerò dei diversi tipi di apparecchi a seconda delle diverse patologie scheletriche. 

 

 

Per saperne di più o per prenotare una visita specialistica, telefona al numero 0743 275739, saremo lieti di aiutarti.

condividi su

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on pinterest
Share on email
Share on skype
Share on linkedin