Orario di apertura: Lunedì al Sabato – dalle 9 alle 20

Dove siamo

Viale Trento e Trieste 34
Campello sul Clitunno

Contatto rapido

+39 0743 275739

Donato Cardio-Monitor al Reparto di Pediatria
PHOTO-2022-04-12-12-30-38
Venerdì 15 aprile, presso la sala Piermarini dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno, una delegazione del Direttivo ha consegnato un cardio monitor multiparametrico di ultima generazione del valore di circa 6 mila euro raccolti grazie al contributo del “Centro studio dentistico Cristina Santi”, del 5 X 1000 e del ricavato della vendita del calendario “Foligno torna a sorridere” stampato grazie all’amministrazione comunale.

Erano presenti Simona Bianchi direttore sanitario della USL Umbria 2, Mauro Zampolini direttore della struttura ospedaliera, Beatrice Messini responsabile del reparto di pediatria e il vicesindaco Riccardo Meloni.
La cerimonia di consegna si è conclusa con la lettura delle parole scritte dal nostro Presidente che condividiamo di seguito.

“Mi hanno sequestrato per almeno 7 giorni e mi hanno costretto a scrivere questa lettera. Sembrano 3 dolci signorine clown quelle presenti ma in realtà…. Comunque è vero che sono Mago Charlie ma non so chi è presente lì questa mattina e quindi, per non fare torto a nessuno, inizio con un normale Buongiorno a tutti!

Lo scorso anno più o meno in questi giorni, entrava in funzione in Pediatria un macchinario da noi donato; dopo un anno siamo a consegnare un altro macchinario ancora più importante. Questo vuol dire che malgrado la lontananza forzata dal Reparto, continuiamo ad esservi vicini. Perché ci piace. Perché pensiamo sia importante esserci in qualche modo. Il traguardo raggiunto questa volta però è ancora più bello perché ha visto unirsi diverse forze.
Se tante formiche si mettono d’accordo, possono spostare un elefante. Raggiungere una cifra importante è stato il frutto del lavoro di tanti soggetti, un lavoro di squadra. Il primo grazie va ai clown dell’Oasi che attraverso la realizzazione del calendario su Foligno hanno dato il via al progetto; il secondo grazie alle tante persone che hanno creduto in noi con il 5×1000. Infatti abbiamo devoluto interamente quanto ci era stato assegnato nel 2019/20; a queste persone possiamo dire con orgoglio che non è stato sprecato neanche 1 € di quanto ci avevano donato. Il terzo grazie ad un’impresa privata, lo Studio Dentistico Santi, che ha creduto in un progetto, ha sposato la nostra filosofia ed i nostri scopi ed è stata determinante per arrivare al traguardo sperato. Grazie Cristina per esserti fidata senza conoscerci.
Henry Ford diceva: Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo.
Ora noi ci rimettiamo in modalità attesa. Abbiamo ricominciato gli allenamenti per farci trovare pronti quando sarà possibile rientrare in Pediatria. Cara Dott.ssa Messini, ci conosciamo da tanti anni e sei sempre stata vicina alla nostra associazione. Spero di ricevere nei prossimi mesi una tua telefonata che mi annunci che possiamo tornare in reparto. Significherebbe tanto per noi, ma significherebbe ancor di più per tutti, perché vorrebbe dire che il Covid è stato sconfitto”.

Grazia Antonelli – Non lo so

Grande caccia alle uova!

“Ognuno di noi ha un paio d’ali ma solo chi sogna impara a volare” (Jim Morrison)

Davvero noi clown siamo dei sognatori ma, se ci tarpano le ali, com’è accaduto durante la pandemia, usiamo i palloncini per volare con la fantasia, che a noi di certo non manca! Sarà forse stato anche per la loro forma simile ai palloncini che l’evento “Caccia alle uova di Pasqua” di Domenica 10 aprile, organizzato in collaborazione con lo Studio Dentistico della Dott.ssa Cristina Santi, che cura i sorrisi di grandi e piccini, insieme ad altri eventi che si sono svolti per la raccolta fondi in pochi mesi, siamo riusciti a realizzare il NOSTRO sogno: acquistare un cardiomonitor multiparametrico, macchinario di ultima generazione da donare al reparto di Pediatria dell’Ospedale Giovanni Battista di Foligno già consegnato nei giorni scorsi. Che meraviglia!

Volete sapere come si è svolta questa fantastica CACCIA ALLE UOVA DI PASQUA?
L’appuntamento dei clown, la Dott.sa Cristina e Cristiana Mariani principale organizzatrice dell’evento, era alle 14:30 nella splendida cornice degli Orti Orfini. Qui, nel grande prato fiorito (fin troppo, potremmo dire data la vegetazione!) abbiamo iniziato a spargere decine di piccole uova color pastello, della grandezza di quelle dei piccioni, tra queste solo 5 erano numerate (dall’1 al 5) tante quanto le postazioni dove i clown si sarebbero esibiti con tanti giochi, indovinelli e… magie! Poco prima delle ore 15, i bambini accompagnati dai loro genitori si apprestavano a fare la loro iscrizione all’ingresso del parco accolti da Gianpaolo, marito di “Doc Cristina” mascherato da coniglio Adalgiso, il grande amico del Sorriso:-) Per la registrazione e la consegna dell’attestato di partecipazione, è stata preziosa la collaborazione di alcuni mariti delle clown dell’Associazione, che spesso, come molti familiari si trovano spesso coinvolti nelle nostre iniziative. Anche il tempo ha giocato a nostro favore con una bella giornata assolata, forse la prima dopo il lungo inverno e l’isolamento pandemico che ci ha costretti in casa, motivi per i quali, a pagarne maggiormente le conseguenze, sono stati proprio giovani e bambini, come quelli che a causa della guerra sono stati costretti a fuggire dal loro paese, l’Ucraina. Alcuni di loro, da pochi giorni erano stati accolti dalla Caritas Diocesana della nostra città ed abbiamo voluto fossero nostri ospiti così da poter offrire alle loro mamme e a tutti i genitori, la gioia di rivedere il sorriso negli occhi dei loro figli; una di loro per questa occasione aveva cucito anche delle coccarde di colore giallo e azzurro! Sorrisi, è stato così sin da subito, nessuno può insegnare meglio dei bambini come entrare subito in empatia, senza pregiudizi e problemi di lingua, anche se Maria, l’interprete ucraina, è stata necessaria per capire lo svolgimento dei giochi affinché tutti potessero partecipare e poter comprendere tutto. Infatti, dopo che si sono formati i 5 gruppi, si è dato il via alla caccia e i bambini sono tutti sgattaiolati nel prato per recuperare tutte le uova, in particolare quelle numerate che servivano per guadagnarsi la postazione con i clown. Dopo che sono state tutte trovate, coinvolgendo anche i grandi in questa impresa, si è assistito a un bel momento di risate, di stupore e finalmente i Nasi Rossi hanno potuto esprimere con gioia la possibilità di esibirsi e far divertire i bambini, un servizio che a causa del covid19 (che in questa giornata ha costretto in casa anche il nostro Presidente Stefano Di Salvo) ha sospeso la nostra presenza nel reparto di Pediatria dell’Ospedale, ma tranquilli… finalmente, presto riusciremo ad essere operativi. Comunque, dopo tutte le scorribande poteva mancare la merenda per tutti i nostri bambini?

Certo che no, la Doc Cristina ha provveduto anche a questo, il nostro grazie va anche a Paolo Berti che ha offerto il suo dolcetto, tutto in una deliziosa sportina contenente anche il loro bell’Uovo di Pasqua, un gadget con lo spazzolino da denti e prodotti e consigli utili per una sana e corretta igiene orale che servirà a rendere splendente il loro sorriso:-) e ovviamente non poteva mancare il nostro “naso rosso”. Certi di aver vissuto una splendida giornata vi diamo appuntamento per le nostre prossime iniziative e vivremo insieme splendide avventure!

MAMMACOCCI – Pina Betti

SORRISI IN PILLOLE

Qual è la definizione di sasso?
Piccolo frammento di pietra; ciottolo…
Il sasso è simbolo di durezza intesa come insensibilità d’animo ma anche come caparbietà nell’affrontare la vita.
Cosa c’è di meglio di usare un oggetto come questo, che a volte può sembrare insignificante, dandogli un nobile significato per aiutare il prossimo?

I nonni di Villa la quiete insieme agli operatori di questa struttura hanno deciso di fare qualcosa per aiutare la popolazione Ucraina dipingendo dei sassi. Un mare di case sono state dipinte su di un lato mentre i colori dell’arcobaleno e la scritta PACE campeggiano nell’altro, con una piccola offerta che andrà devoluta alla popolazione Ucraina un sassolino potrà cambiare casa e venire nella nostra. Piccoli gesti di solidarietà ci aiutano a rendere la nostra vita migliore perché come diceva Madre Teresa:

“Non è importante quanto doniamo, ma quanto amore mettiamo nel dare”

NASO ROSSO PERCHÈ …

Mi presento, sono Do Re Mi!
Vi racconto come il mio percorso di vita mi ha portato fin qui.
Le vicissitudini personali hanno fatto emergere il desiderio, che nutrivo da tempo, di dedicare un pezzetto di me stessa a chi è meno fortunato.
Venni a conoscenza di questa associazione di Foligno, chiamai per sapere come poter iniziare, dopo un po’ di tempo venni richiamata per l’imminente inizio del corso di Clownterapia. “Bene, buttiamoci”, mi dissi.
Già dal primo incontro capii che questa non era solo un’associazione di volontariato, ma una grande famiglia! È così che mi hanno fatto sentire i clown veterani, a partire dal super presidente… accolta a braccia aperte!
Pian piano ho conosciuto il nuovo gruppo di aspiranti clown come me, con cui ho condiviso emozioni, risate e riflessioni.
Il naso rosso che è nato da questo intenso percorso di formazione ha preso il nome da una mia grande passione, la musica!
Il giorno del primo ingresso in corsia è stato davvero emozionante, anche se avevo una paura matta di non farcela! Un servizio dopo l’altro le insicurezze e le timidezze sono state man mano superate, grazie anche alla complicità e alla bravura dei compagni di avventura.
Purtroppo, la pandemia ci ha rallentati. Pur non potendo stare per il momento in prima linea, continuiamo a tener caldi i motori.
A presto!

Roberta Togni – Do Re Mi

FORMAZIONE APRILE 2022

Poi una sera… puff…
si accende una lampadina e ci si rivede dopo tanto tempo.

Ok d’accordo le mascherine… ma gli occhi sono quelli!!!

Tanta emozione, tanta adrenalina e siamo di nuovo qui con i nostri nasi rossi per ricominciare la nostra avventura.

E’ il 06 aprile 2022 e nel container di Vescia, finalmente, ci troviamo in presenza. Siamo arrugginiti… molto… ma la voglia è tanta… voglia di rimettersi in gioco per noi e per i nostri bambini.
Concordiamo altri due incontri il 20 e il 27 aprile, perché lavoreremo in due gruppi per il rispetto delle norme Covid.
Abbracci, sorrisi, qualche lacrima e si ricomincia…
Ricomincia la formazione per noi nasi rossi e nel primo tratto di strada ci accompagna Nicola Pesaresi:

attore, ventriloquo, insegnante di teatro e creativo, che ci aiuterà a riprendere in mano il nostro personaggio cercando un nuovo modo per lavorare in corsia, in quanto la giocoleria non è più permessa per motivi sanitari e noi non potremo più operare in gruppo…

“Presentiamoci e siamo noi stessi, consapevolezza di sé”

Si comincia così… sì ok… ma che significa?

Titubanti, un po’ impacciati, ci siamo rimessi in gioco e attraverso un training di rilassamento, esercizi allo specchio, siamo giunti all’improvvisazione dove abbiamo tirato fuori tutta la nostra fantasia, grinta e un pizzico di follia per montare deliziose scenette che, sicuramente, useremo per affrontare questo nuovo modo di stare in corsia, diverso, ma pur sempre ricco di emozioni.

Dai Nasi Rossi… ce la faremo anche questa volta!!!

Cinzia Contarini… Clown Girasole

L’angolo del buongustaio

Dolce fragoloso

Ehilà nasi rossi!!
La primavera è arrivata,
finalmente!
Di queste belle giornate goderemo
per il caldo…
la pioggia
i profumi
i colori
la vivacità
e …la voglia di fare.
Ma si!!!
Voglia di cucinare!
e perché no?!
Ad esempio un bel dolcetto con i frutti di stagione. ! Che ne dite?
La nostra Svampitella si è appropriata di una ricetta inventata da alcuni simpatici bambini. Ora sedetevi che vi racconto,
non siate impazienti.

Incontrò questi simpatici bambini nel bel mezzo di un campo fiorito.
La loro presenza frizzantina dava una bellissima nota di colore all’immensa nuvola rossa di papaveri . Le loro grida divertenti rubarono l’attenzione di Svampitella che propose poi di fare insieme una grande zattera .
-Zattera? – dissero loro
-Siiii !! – disse Svampitella
-ALLORA FACCIAMOLO ! -dissero tutti
Così tutti si misero in opera nel fare la cosiddetta zattera
e senza perdere altro tempo
iniziarono a lanciare parole dolci,
strane, appetitose,
tipo…chi gridava;
• 3uova !
• 180 gr di zucchero!
• 1 limone grattugiato!
• 1 yogurt agli agrumi!
• 80 gr di olio!
• 1 cartina di lievito x dolci!
• 250 gr circa di farina!
• fragole!

◇◇◇

-Ma questo è un dolce !- Disse Svampitella E tutti dissero :
-Siiii è proprio un dolce e allora … facciamoloooo !!-
– Non abbiate fretta –

(disse Svampitella )
il gioco si fa divertente
e reputando la cosa interessante andiamo a chiamare un altro elefante…- (ma questo cosa c’entra? Penso’)
Svampitella si perse tra i suoi pensieri…
Colpa della nuvola di papaveri?
Delle risate dei bambini?
Così lasciò i pensieri nell’aria come piccole nuvolette disorientate,
mise le mani in tasca e…
all’improvviso
tirò fuori numerosi nasi rossi
lanciandoli verso il cielo blu dipinto di blu felice di stare lassù…
( ma questo cosa c’entra?)
Svampitella si perse di nuovo tra i suoi pensieri,
ma i bambini furbi e attenti alzando le mani al cielo,gridarono :
– sono tutte fragole !! Le metteremo sopra al preparato del nostro gustoso dolce fragoloso!! –
Così a seguito puntualizzarono questa procedura:
– I rossi con lo zucchero e limone ,
poi ancora l’olio ,lo yogurt e le chiare a neve,
poi ancora la farina e il lievito .
WOW !!!
Svampitella divertita disse …
– ora metti la parola magica che sai tu
e il dolce lo farai proprio tu.! –

Divertente la storia nasi rossi?
Allora …ora alzatevi e camminate …
No, mi sono persa…volevo dire alzatevi e preparate questa delizia, senza pensare agli elefanti
o al cielo blu dipinto di blu ,
ma rimanete sincronizzati nella vostra zattera. 😅

Roberta Luccioni – Svamitella

◇◇◇

Passeggiata “A passo di Clown” in ricordo di Emilio Manganelli

Domenica 8 maggio si è svolta la prima passeggiata “A passo di Clown” organizzata dall’Associazione Oasi, intitolata a Emilio Manganelli. Tutto si è svolto in una bella giornata di sole. Dopo l’iscrizione, clown e partecipanti si sono diretti a palazzo Trinci dove li aspettava il professor Guglielmo Tini per illustrare un po’ di storia. Fatta poi la foto sulla scalinata del palazzo, il nostro presidente ha preso la parola per ringraziare tutti e per illustrare il percorso della passeggiata. In memoria di Emilio abbiamo fatto volare due palloncini rossi con attaccato un naso rosso e due bigliettini: uno con dedica dell’associazione e l’altro con dedica della famiglia. Si parte! Eravamo un buon numero di partecipanti, tra adulti e bambini. Abbiamo toccato alcuni punti della città di Foligno fino ad arrivare al Campo de li Giochi della Quintana, dove ci aspettava RGS per intervistarci e per raccontare a chi seguiva da casa via radio, questa tranquilla passeggiata. Tutto molto semplice, carino, organizzato con tanto amore e desiderio di ripartire da parte dell’associazione dopo più di due anni di stop. “A passo di Clown” intitolata a Emilio Manganelli… che da quattro anni non può più essere presente come grande sostenitore e socio non clown ma grande aiuto in tutto ciò che l’associazione organizzava. Emilio Manganelli, mio marito e padre dei miei figli, potete capire cosa possa aver significato tutto questo per noi. Ringrazio Stefano, tutto il direttivo e i miei amici nasi rossi per il loro affetto. Da lassù ha camminato con noi, ha mandato una bella giornata di sole dopo giorni di pioggia e alla fine ha detto: Grazie presidente/amico per essere stato vicino alla mia “piccoletta” e di aver sempre avuto un pensiero nobile nei suoi confronti. Grazie ai nasi rossi con i quali ho condiviso tanto e grazie anche a chi non ho potuto conoscere… io farò sempre il tifo per voi, per l’associazione Oasi.

Ancora grazie da Morena – Scoppiettina.

Domenica 8 maggio ho partecipato all’evento organizzato dall’associazione Oasi, intitolata “A passo di Clown”, in memoria di Emilio Manganelli. Lo rifarei molto volentieri, i clown sono persone stupende, regalano sorrisi e gioia a chi ne ha tanto bisogno. Spero ci saranno tante altre occasioni, per far sì che la gente li conosca per le belle persone che sono. Donano tanto, tutto gratis, in cambio di tanti sorrisi di bambini.

Maria

RINGRAZIAMENTI

Ringraziamo Lucia e Giammaria di RH Creativo Graphic e web design, studio in via Piermarini 28 a Foligno, per averci regalato il nostro nuovo sito internet.

https://www.rhcreativo.it email: info@rhcreativo.it

Ringraziamo Foligno Feste, via Garibaldi 162 a Foligno, specializzata in balloon art, festoni, coordinati da tavola in carta a tema, gadget, candeline, ecc. perché effettuerà sconti a tutti i soci Oasi che faranno acquisti in negozio.

Ringraziamo lo Studio Dentistico Cristina Santi, Viale Trento e Trieste 34 di Campello sul Clitunno (tel.0743275739), che offre a tutti i soci OASI uno sconto del 10% sulle prestazioni odontoiatriche

Ringraziamo la BCC dei Sibillini, filiale di Foligno in Via Nazario Sauro,
che offre condizioni particolari per i soci Oasi. Fare riferimento in filiale a Piergiorgio Magri

condividi su

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on pinterest
Share on email
Share on skype
Share on linkedin